Zanardi ultime notizie, bollettino dopo il secondo intervento. “Grave ma stabile” – il Resto del Carlino

Siena, 30 giugno 2020 – Ventiquattro ore dopo la seconda operazione alla testa le condizioni di Alex Zanardi sono “stazionarie con un decorso stabile dal punto di vista neurologico, ma il quadro rimane grave“. Questo il bollettino medico emesso nel pomeriggio dall’ospedale Le Scotte di Siena dove è ricoverato il campione bolognese.

Alex Zanardi si trova sempre nel reparto di terapia intensiva, dove, si spiega, “resta sedato e intubato, e la prognosi rimane riservata”. L’ ospedale rende anche noto che “in accordo con la famiglia non saranno diramati altri bollettini medici in assenza di significativi sviluppi”. 

La Ferrari correrà con la scritta “ForzaAlex”

La Ferrari è vicina a Zanardi e in Austria correrà anche per lui con la scritta ‘ForzaAlex’, visibile da entrambi i lati del roll hoop (la struttura di protezione posizionata davanti al pilota).

Domenica la F1 torna in pista sul Red Bull Racing dopo lo stop forzato causa pandemia, e il team di Maranello vuole dare un messaggio di vicinanza e supporto, fa sapere la scuderia, al campione paralimpico che sta lottando per la vita. 




L’inchiesta

Dopo l’ingegnere Dario Vangi, la Procura di Siena nominerà presto un altro consulente tecnico, un informatico. Per cercare di accertare a quale velocità andasse Zanardi al momento dell’incidente, è stato sequestrato il ciclocomputer montato sulla bici di Marcello Bartolozzi, 66 anni, architetto di Sinalunga,
appassionato di ciclismo, testimone oculare dell’incidente, che seguiva a ruota il campione bolognese.

Bartolozzi è stato sentito lungamente dai magistrati lunedì 22 giugno: è stato lui il primo a soccorrere Zanardi. Il ciclocomputer di Bartolozzi sarà esaminato da un informatico, non appena sarà stata realizzata una copia forense di tutto il contenuto. Allo stesso informatico sarà consegnata una copia forense dei file
contenuti nel telefono cellulare di Zanardi.

L’incidente

Il campione è rimasto vittima di un terribileincidente stradale lo scorso 19 giugno, nel comune toscano di Pienza: violento l’impatto della handbike, che stava guidando con Tir sulla provinciale 146, durante la staffetta paralimpica ‘Obiettivo tricolore’. 




La scena dell'incidente

La notizia del nuovo intervento neurochirurgico è arrivata all’inizio di quella che i medici avevano lasciato intendere potesse essere la settimana decisiva per procedere con il risveglio dal coma farmacologico del 53enne pilota bolognese.

In questi giorni Zanardi è affiancato da un’equipe formata da anestesisti-rianimatori e neurochirurghi e seguito da un team multidisciplinare, una ventina tra medici, infermieri, turnisti che si alternano.

Tra chi non smette di sperare ci sono la moglie Daniela e il figlio Niccolò che si sono alternati in terapia intensiva un’ora a testa al giorno per stare vicini al loro campione. Proprio Niccolò dal suo profilo Instagram con una foto in cui stringeva sul letto di ospedale la mano del padre, giovedì scorso, alle
tre di mattina aveva commosso il mondo. “Io questa mano non la lascio. Dai papà, anche oggi un piccolo passo in avanti”. 

Source: ilrestodelcarlino.it

Geef een reactie