Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense – RomaToday

Una alta colonna di fumo nero ben visibile sino alle zone dell’Eur e dell’Ostiense. A provocarla un vasto incendio sviluppatosi in un capannone utilizzato come deposito di pneumatici in zona Magliana.

Le fiamme sono divampate intorno alle 16:00 di giovedì 11 luglio da via del Cappellaccio 132 e si sono alimentate rapidamente diffondendosi fra le sterpaglie presenti nella zona dove è scoppiato il rogo per poi interessare altri tre capannoni adiacenti. Nessuno sarebbe rimasto ferito né intossicato. 

Alleratati i soccorritori da una pattuglia dei carabinieri in servizio di controllo della zona sul posto sono intervenute cinque squadre di vigili del fuoco, la polizia locale di Roma Capitale ed i volontari della protezione civile. 

In tilt la viabilità del quadrante dove è divampato l’incendio con via del Cappellaccio chiusa per consentire l’intervento dei pompieri e dei soccorritori all’altezza del viadotto della Magliana. Chiusa anche la via del Mare, tra via dei Cocchieri e via dell’Ippica (Tor di Valle) con il trafffico deviato sulla via Ostiense. 

VIDEO | Incendio in via del Cappellaccio, le immagini 

Ripercussioni al traffico con code sul viadotto della Magliana tra via Cristoforo Colombo e via del Cappellaccio in direzione Fiumicino, e tra via della Magliana e via del Cappellaccio in direzione Eur. Sempre sulla Colombo code tra Piazza Guglielmo Marconi e Piazzale Venticinque Marzo 1957 in direzione della via Pontina

Chiusure temporanee in attesa dalla fine dell’intervento anche su via Ostiense, tra via di Decima a via Monte del Finocchio, direzione Roma, e tra via di Monte del Finocchio e via Frugoni in entrambi i sensi di marcia per agevolare il passaggio dei mezzi di soccorso impegnati nell’intervento di spegnimento. 

A chiudere la strada e regolare la viabilità oltre 15 pattuglie della polizia locale di Roma Capitale dei Gruppi Eur, Marconi, Tintoretto, Monteverde, X Mare e Gpit. 

Go to Google news




Share:

Geef een reactie

Het e-mailadres wordt niet gepubliceerd. Vereiste velden zijn gemarkeerd met *